I diversi ruoli della vitamina C nel corpo

Nessuno, ai nostri tempi, andrebbe a mettere in discussione che la vitamina C sia una vitamina essenziale per mantenere una buona salute e per preservare una certa immunità. In tempi lontani come, ad esempio, nel medioevo, il cibo che si portava a bordo delle navi, cioè carne secca, cibi a base di grano, e via dicendo, era sì molto calorico, ma non aveva quasi vitamina C. Non per nulla, allora, lo scorbuto mieteva numerose vite.

Durante la settima crociata, ad esempio, che avvenne nella metà del Duecento, l’esercito venne decimato da tifo, dissenteria e scorbuto. Inoltre, si presuppone, che perfino Luigi IX, il re francese che si pose al comando della ottava crociata, morì proprio a causa di una forma grave di scorbuto.

Oggi, i diversi ruoli della vitamina C nel corpo, sono tutti molto noti. Infatti, proprio per favorire una corretta assunzione di vitamina C, il mercato propone una ampia scelta di integratori alimentari contenenti la tanto utile e preziosa vitamina C. Nota, anche, come acido ascorbico, la vitamina C è, tra l’altro, un potente antiossidante. Infatti, la vitamina C ha la capacità di prevenire le reazioni dannose causate da radicali liberi, molecole che interrompono il funzionamento delle nostre cellule, accelerano l’invecchiamento e che, inoltre, favoriscono lo sviluppo di malattie.

La vitamina C, per di più, ha anche un ruolo essenziale nella sintesi del collagene, un importante componente strutturale presente nei tessuti connettivi del nostro corpo. Di conseguenza, una scarsa assunzione di vitamina C può andare a favorire un indebolimento dei nostri tessuti connettivi, i quali, divenendo vulnerabili, possono andare ad aprire le porte a varie malattie. La vitamina C, oltre a ciò, promuove le funzioni disintossicanti del fegato. Per questo motivo, svolge un ruolo importante nella difesa delle infezioni virali e batteriche.

La vitamina C favorisce, inoltre, l’assorbimento del ferro non eminico. Infatti, una sua assunzione, risulta essere utile nel trattamento dell’anemia, ovvero una carenza di ferro. Questi, andando a concludere, sono alcuni dei molteplici motivi per i quali viene ad essere raccomandato, dai numerosi esperti, l’utilizzo di integratori alimentari contenenti vitamina C.

Perché rifarsi il naso

Per riacquistare una maggiore fiducia in se stessi, per poter risolvere problemi estetici e funzionali, il rifarsi il naso può essere una eccellente soluzione. In effetti, la configurazione del nostro naso, è davvero importante tanto sotto l’aspetto estetico, quanto quello funzionale. Ad esempio, un setto nasale particolarmente storto o curvo, oltre che essere un qualcosa di inestetico, può fortemente impedire una funzione respiratoria nasale corretta.

Ciò, è una tipica dimostrazione del perché rifarsi il naso. Fattori come, per esempio, allergie, infiammazione cronica della mucosa nasale, cambiamenti ormonali, condizioni di vita e via dicendo, possono, anche loro, andare ad influenzare il nostro naso. Motivo per cui, nel rifarsi il naso, potrebbe essere richiesto un raddrizzamento o, in alcune circostanze, la ricostruzione del setto nasale. Questo, proprio per ripristinare una corretta funzione respiratoria, oltre che soddisfare una pura esigenza estetica.

Quando si tratta di rifarsi il naso, è bene sapere che sarà possibile avere a disposizione molteplici soluzioni, volte, proprio, a porre rimedio a problemi funzionali ed estetici. Se il difetto è molto grande, a causa di diverse circostante, il rifarsi il naso diventa di assoluta priorità.

In linea generale, comunque, è indiscutibile che una ottimale armonia al nostro volto, è strettamente correlata a poter avere un naso che risulti essere proporzionato. Di contro, un naso che si vada a presentare con la gobba, oppure risulti essere particolarmente grande è, ovvio, che si farà maggiormente notare fin dalla prima impressione. Anche per questa ragione, sminuire o, peggio, sottostimare il rifarsi il naso è un errore clamoroso.

Difatti, ogni persona ha il sacrosanto diritto di poter fruire di una oggettiva valutazione da parte di un chirurgo plastico, al fine di studiare le possibili e migliori opzioni volte a correggere. Naturalmente, il decidere di rifarsi il naso, deve essere sempre una soluzione che deve essere soppesata, oltre che considerata e valutata in una consapevole maniera.

Andando a concludere, dato che il rifarsi il naso è pur sempre un intervento chirurgico al quale sottoporsi, sarà bene che, non solo ci si senta motivati, ma anche che il tutto risulti essere il frutto di una ponderata e ben meditata decisione.…

Il ruolo del sistema nervoso centrale e come funziona

Il ruolo del sistema nervoso centrale, formato dal cervello e dal midollo spinale, è quello di organizzare, controllare e regolare funzioni essenziali del corpo come percezione, abilità motorie e di equilibrio, come pure olfatto, udito, visione, sensibilità, e via dicendo, oltre che comportamento, emozioni, funzioni intellettuali, così come il funzionamento di alcuni organi come la vescica e l’intestino. Il sistema nervoso centrale è, sostanzialmente, formato dai vasi sanguigni, dai neuroni che, per individuo sono circa 100 miliardi e dalle cellule gliali.

Tra le cellule gliali troviamo le cellule microgliali, le quali monitorano e puliscono il sistema nervoso, gli oligodendrociti, cellule che hanno il compito di sintetizzare mielina e gli astrociti, i quali sono delle cellule di comunicazione e di supporto. Il perfetto funzionamento del sistema nervoso centrale, consente, ad esempio che alcune regioni del cervello e le regioni del midollo spinale, le quali controllano le abilità motorie degli arti, siano in comunicazione, così come vi sia una perfetta trasmissione di dati tra la retina e le regioni del cervello che sono specializzate nella elaborazione delle informazioni visive.

Questa trasmissione di informazioni avviene sotto forma di impulso nervoso, cioè una corrente elettrica si propaga lungo le estensioni dei neuroni. Tale corrente elettrica è generata dai movimenti di molecole cariche elettricamente, ovvero ioni, attraverso la membrana dei neuroni. Affinché il messaggio possa essere trasmesso in modo rapido ed efficiente anche su una grande distanza, il nostro sistema nervoso centrale si affida all’assone, il quale è una sorta di cavo elettrico che può, anche, essere estremamente lungo. In pratica, l’assone consente la rapida propagazione degli impulsi nervosi.

Ad avvolgere e proteggere l’assone, come se fosse una specie di isolane elettrico, vi sono una serie di cerchi concentrici scuri, noti come guaina mielinica. Invece, per quanto riguarda la comunicazione tra i neuroni, questa è a livello sinaptico. Quando l’impulso nervoso raggiunge la fine dell’assone, provoca il rilascio di molecole, i neuromediatori, che sono noti anche come neurotrasmettitori, in questo spazio molto piccolo. Andando a concludere, attaccandosi al secondo neurone, i neuromediatori inducono un segnale che, a loro volta, va a generare un impulso elettrico.…

In vacanza, cosa fare a Lubiana

Affascinante capitale della Slovenia, il cosa fare a Lubiana in vacanza è molto ampio e vasto da poter soddisfare ogni singola esigenza di ogni viaggiatore. Placidamente posta nel cuore della Slovenia, è una meravigliosa capitale europea che non raggiunge i trecentomila abitanti. Seppure sia sempre più una tra le mete europee preferite, Lubiana non è ancora stata devastata dal turismo di massa.

Una cosa da fare a Lubiana, proprio per rendesi conto di quanto possa essere deliziosa, è gustarsi la veduta del suo centro storico, ove spiccano, tra l’altro, il fiume Ljubljanica, che placidamente la attraversa, l’università, il castello, la chiesa francescana, mentre sullo sfondo si potranno ammirare le bellissime Alpi.

Cosa altro si può fare a Lubiana? In primis, passeggiare tranquillamente lungo le vie del centro, prendere un caffè, magari proprio lungo i margini della Ljubljanica, come pure ammirare semplicemente lo stile architettonico piuttosto particolare che contraddistingue Lubiana. Quindi, il cosa fare a Lubiana, potrà, anche, essere incentrato sull’andare a scoprire i vari edifici di Lubiana ispirati a più stili come, per esempio, l’Art Nouveau e il Barocco.

Altra curiosa particolarità che caratterizza il cosa fare a Lubiana, è data dalla presenza di originali ponti. Quindi, sono da visitare il Tromostovje, ovvero il Triplo ponte e il Zmajski most, ossia il Ponte del Drago. Il primo, è costituito da un ponte di pietra del 1842 e da altri due ponti aggiunti nel 1931, mentre il secondo viene ad essere così chiamato per la presenza di quattro draghi che lo adornano ai suoi quattro angoli. Risalente al Novecento, si trova proprio a due passi dal centro della città, a nord-est di Piazza Vodnik.

Altra cosa che, immancabilmente, è da fare a Lubiana, è la visita al suo castello, il quale domina Lubiana dalla cima di una collina. Ovviamente, in una corretta lista di cose da fare a Lubiana, non può mancare quella riservata alle degustazioni della sua fantastica enogastronomia. Trendy e scanzonata, raffinata ed elegante, andando a concludere, la magnifica Lubiana è incredibilmente ricca di cose da fare, così come sono numerose le cose da vedere a Lubiana.

La mastoplastica, brillante esempio di eccellenza della chirurgia plastica al seno

Seppure, tra i vari esempi di chirurgia al seno, la mastoplastica risulti essere quello tra i più diffusi, non a caso un vero e proprio fiore all’occhiello, sono molte le cose che è bene sapere.

In primis, è da sottolineare come la mastoplastica, sia una tipologia di intervento di chirurgia plastica sviluppata proprio per andare a modificare la forma del seno e, questo, tanto per motivazioni che possono essere prettamente sanitarie, quanto estetiche. In altre parole, tramite la mastoplastica, il chirurgo potrà intervenire sia per modificare le dimensioni e la forma dei seni femminili.

Quindi, che questi siano o troppo grandi o troppi piccoli oppure asimmetrici, tramite la mastoplastica, sarà possibile andare a migliorare l’armonia del proprio corpo, acquisendo, tra l’altro una maggiore fiducia in se stesse.  

Quali sono gli interventi che si collegano alla mastoplastica? 

La mastoplastica, propone ben tre tipologie di interventi possibili, ovvero quella additiva, quella riduttiva e la mastopessia. Vediamone le caratteristiche.

Mastoplastica additiva

La mastoplastica additiva si caratterizza dal fatto che con essa si potrà far aumentare il proprio seno attraverso l’inserimento di particolari protesi mammarie molli, le quali si andranno differenziare tra loro per contenuto, superficie e per forma. In fatto di confort, resistenza e grado di sicurezza, ogni ultima generazione di protesi garantisce il massimo.

È, poi, importante evidenziare come i numerosi studi scientifici, hanno decretato che non sussista alcun tipo di correlazione tra l’utilizzo di protesi mammarie nella mastoplastica additiva e malattie del tessuto connettivo, malattie autoimmuni né, tanto meno, con l’insorgere di tumori al seno.

Mastoplastica riduttiva

Come è intuitivo, la mastoplastica riduttiva interviene per andare a ridurre quello che può essere un eccessivo volume del seno, una problematica che, tra l’altro, può far insorgere complicanze anche alla stessa colonna vertebrale visto il peso eccessivo del seno. Seppure non vi siano dei limiti d’età per una mastoplastica riduttiva, tuttavia, di norma, è fortemente consigliato intervenire solamente dopo che si vi sia stato uno sviluppo completo del seno. 

Mastopessia

Nei casi in cui un seno femminile risultasse essere svuotato oppure appare cadente, interviene la mastopessia, una tipologia di intervento che potrà essere associato tranquillamente a quello di mmastoplastica additiva.

In conclusione, si ricorda che un intervento di mastoplastica, ha, ovviamente, dei costi che potranno variare dal tipo di intervento e, di conseguenza, potranno presentare un prezzo che varia da caso a caso e da soggetto a soggetto.

Esplorare la Slovenia e godersi i suoi casino

I casino sono ormai parte integrante dell’economia in Slovenia, un business di grande successo che poco a poco sta anche diventando un fatto culturale di un paese ricco di liberalità che, però, regola il gioco d’azzardo con leggi molto strette, rispettate dai casino e fatte rispettare dalle varie agenzie dello Stato.

E come mai i casino sono così importanti per l’economia? Queste strutture attraggono anzitutto gli abitanti locali facendo girare la ruota dell’economia interna, e, da tempo oramai, influiscono anche sul turismo che porta molti giocatori da altri paesi. È molto comune per chi visita la Slovenia, oltre che godersi la natura incontaminata, le montagne, la costa, le bellissime città ricche di storia, di musei, gallerie ed eventi, concerti, la squisita cucina che varia di regione in regione con i suoi piatti tipici, recarsi anche al casino per passare una sfavillante serata, diversa dal solito e sperimentare i divertimenti del gioco d’azzardo, tra cui la roulette, i giochi a carte classici come il poker o il blackjack, o sedersi davanti alle coloratissime slot machines, il tutto in un ambiente eccellente che è garantito trovare in tutti i casino in Slovenia. Inoltre, a differenza di altri paesi, in Slovenia i casino non sono ammassati l’uno sull’altro; al contrario si trovano ben ed equamente distribuiti sul territorio cosicchè, se un giocatore dovesse avere piacere a cambiare ambiente di gioco, dovrà recarsi in un’altra città, il che permette al turista di visitare un’ulteriore destinazione, o viceversa, di visitare un casino nuovo e diverso in una città che era già parte del piano di viaggio.

I casino in Slovenia sono perfettamente in grado di accontentare tutti i tipi di giocatore: per i giocatori di poker esperti, ad esempio, ci sono casino che mettono a disposizione tavoli esclusivi riservati alle competizioni di un certo livello. A detta di turisti e abitanti locali, il miglior casino per giocare a poker in Slovenia si trova a Nova Gorica (Hit Hotel). A Lubiana, invece, si trova il Kongo Casino che, arredato in stile tropicale, possiede un’atmosfera unica e calda grazie al tema africano e che va visitato quantomento per un cocktail. E per i visitatori che non sono giocatori esperti, ci sono tantissimi altri casino che offrono la possilibità di giocare senza investire un budget di partenza molto alto. E non si sa mai che al rientro dalla vacanza, ci si porti in tasca qualche soldo in più, oltre che al ricordo di una bellissima esperienza. 

Il fantastico benessere offerto dalla aronia

Di tutti i frutti che la natura offre, le bacche di aronia sono tra quelle che sanno offrire il maggior beneficio per il corpo umano. Dall’aspetto che ricorda un mirtillo, da un aroma simile a quello dell’amarena, l’aronia ha un potere antiossidante che supera di gran lunga quello di altre bacche.

Di conseguenza, andare alla scoperta del fantastico mondo ricco di benessere offerto da questo prezioso dono naturale, sarà sempre fonte di piacere. Come vero e proprio elemento di armonizzazione, l’aronia, ad esempio, è perfetta per andare a regolare il sistema intestinale e, di conseguenza, per ridurre qualsiasi disagio.

Va notato, inoltre, come l’aronia può essere utilizzata, anche, come diuretico, per alleviare il dolore allo stomaco, al fegato e per problemi di bile. Oltre a ciò, è molto utile per la perdita di peso. Infatti, l’aronia viene anche ad essere utilizzata nel trattamento della sindrome metabolica, che può causare ipertensione o eccesso di grasso.

Attraverso il consumo regolare, si previene e si riducono le riserve di grasso corporeo e i livelli di colesterolo.  Inoltre, contiene solo poche calorie e grassi, il che gli conferisce un effetto equilibrante sul corpo.  Questo prodotto, quindi, aiuta in modo naturale a superare i rischi legati alla crescita e al mantenimento di un corpo sano.

Aronia, un vero toccasana

La quantità suggerita per il suo consumo, dipende esclusivamente dalla forma scelta. Ad esempio, se si opta per il consumo di bacche di aronia, la quantità, solitamente suggerita, si aggira tra le 10 e le 15 bacche essiccate al giorno. Può essere assunta anche miscelata ai muesli, allo yogurt o qualsiasi altro tipo di preparazione.

Nel caso in cui si adotti lo sciroppo di aronia, prenderne un cucchiaio al giorno è più che sufficiente per fornire al proprio corpo tutto ciò di cui si ha bisogno per raggiungere un sano equilibrio per il proprio fisico. Inoltre, per quanto riguarda il succo di bacche di aronia, una quantità di 200 millilitri al giorno si rivela efficace anche per i diabetici.

Oltre ai benefici sopra menzionati, va aggiunto che protegge anche contro i diversi tipi di allergie e fornisce, perfino, un effetto batteriostatico. È, tuttavia, importante sottolineare l’opportunità di consultare il proprio medico prima del suo utilizzo, in caso di gravi patologie, proprio per evitare possibili controindicazioni.

In conclusione, proveniente dal Nord America, l’aronia è approdata nel Vecchio Continente con una reputazione che non solo è risultata non usurpata ma che è stata confermata dalla scienza, la quale ha comprovato le sue eccezionali virtù nutrizionali e di benessere che l’aronia è in grado di donarci.…

La badante ideale? Preparata e professionale

Molte delle persone anziane sono affette da determinate patologie legate, per lo più, alla loro età. Ovviamente, questa situazione è fonte di preoccupazione per i loro cari. Un mezzo con il quale si può affrontare questo contesto, delicato e nel complesso anche particolare, è dato dalla badante.

Non per nulla, fornire una assistenza professionale vuol dire mettere nelle migliori condizioni la persona anziana che ha necessità di un aiuto anche nel disbrigo delle più semplici attività. Una badante competente, al giorno d’oggi, può assicurare alla famiglia bisognosa, una esperienza lavorativa in grado di poter assicurare una qualità della vita alla persona anziana davvero ottimale.

Infatti, oltre che fornire assistenza per quanto riguarda l’aspetto sanitario, cioè seguire le indicazioni date dal medico, una badante si potrà occupare tanto della pulizia della casa, quanto di quella che è la preparazione dei pasti. Si recherà, perciò, lei stessa presso i negozi più vicini, nei supermercati prossimi alla abitazione, proprio per assicurare alla persona assistita una continuità di abitudini.

Oltre a ciò, la badante lavorerà in stretta sinergia con la famiglia dell’anziano, in modo da avere sempre precise e chiare indicazioni sulle metodologie da dover applicare nel fornire assistenza. È più che ovvio, che sarà interesse della famiglia stessa cercare una figura di badante che possa presentare un profilo lavorativo, come pure un bagaglio culturale, che possa rispondere al meglio a quelli che sono i bisogni della persona in cura, al fine di poter proporre anche una vera e propria compagnia. L’ideale sarebbe poter trovare una badante che abbia molti punti in comune con chi dovrà assistere e una personalità duttile e comprensibile.

Nella ricerca di una valida badante, le agenzie online sono un fondamentale tassello di questo enorme puzzle. Infatti, grazie alla loro esperienza e alla loro dinamicità, potranno sempre proporre una badante selezionata, preparata, in modo che la persona anziana da assistere possa avere il miglior supporto possibile.…

Ordine e pulizia, grazie all’aiuto di una colf

Il mondo delle colf è certamente poliedrico e dinamico. Come in ogni categoria si possono riscontrare mille caratteri che le rendono una diversa dall’altra, pur tuttavia accumunate nello svolgere un duro lavoro.

Il lavoro di una colf, anche se facilitato da tutti i moderni elettrodomestici, non è per nulla semplice. Riordinare la casa, fare i letti, pulire le varie stanze, fare la spesa, preparare i pasti, e inoltre molte colf debbono anche occuparsi dei bambini e di persone anziane il più delle volte non più autosufficienti.

Il mondo delle colf è complesso, fatto di mille idiomi, di mille storie. Donne che provengono da vari paesi che svolgono nelle nostre case ogni tipo di lavoro domestico. Il mondo delle colf è anche fatto di belle storie, di rapporti umani che si consolidano nel tempo, ma è anche costellato di situazioni tristi, di situazioni prive di sentimenti, di solitudine e talvolta anche di magre consolazioni.

Il mondo delle colf è lo specchio di questa convulsa società moderna, che priva di bussola vaga alla ricerca di un qualcosa di cui non sa nulla. Oggigiorno sbarcare il lunario non è propriamente cosa facile e semplice. Un tempo i rapporti erano molto più onesti e chiari, anche se potrebbero apparire più duri. Il falso perbenismo che impera in questo tempo ha offuscato anche la visione delle cose più semplici.

Nel suo complesso il mondo della colf è costituito da donne che con buona lena ogni giorno provvedono a mantenere pulita e ordinata la nostra casa, che si impegnano con sempre rinnovata energia a permetterci di godere di una migliore qualità della vita. Ed è anche per questo che il mondo delle colf meriterebbe una maggiore attenzione e una maggiore considerazione.

Anche se alle volte lo sottovalutiamo, con l’ingresso nelle nostre dimore di una colf che abbiamo potuto trovare anche grazie alle varie agenzie online, portiamo all’interno della nostra vita una persona come noi, fatta di carne, sangue e sentimenti.…

Tende da sole, avere le idee chiare prima dell’acquisto

Le tende da sole sono una ottima soluzione per poter godere di un po’ di ombra anche sulla tua veranda. Inoltre le tende da sole ti aiutano a ridurre la bolletta della luce con il caldo estivo, limitando il contatto con il sole della tua casa.

Navigando in rete avrai l’occasione di poter trovare ampie proposte di tende da sole, tutte in grado di poter assolvere ogni tua esigenza. Navigando sul web avrai l’occasione di poter scegliere tra una infinità di modelli, fogge, colori, dimensioni e materiali. Ma non solo.

Infatti, il mercato delle tende da sole nella sua poliedrica e dinamica produzione, ti propone anche modelli che risultano essere motorizzati, una soluzione che potrebbe essere perfetta tanto per persone anziane, quanto se le dimensioni delle tende da sole fossero particolarmente ampie. Appare più che evidente, che prima di procedere all’acquisto di un qualsiasi modello, si debba avere chiaramente la visione di dove si desidera la sua installazione e, ovviamente, le dimensioni del luogo ove la vorrai collocare.

Per fare questo ti basta un metro, una matita e un foglio di carta ove annotare le misure, e cioè la lunghezza e la larghezza della zona nella quale desideri installare le tende da sole. Quindi, una operazione semplice e che richiede poco tempo e strumenti che sono certamente alla portata di tutti, essendo presenti nelle nostre case.

In cerca di una tenda da sole visita tende-capris.com

Come suggerimento, è anche opportuno considerare la tipologia di muro ove montarle ed, eventualmente, la presenza di strutture che potrebbero incidere sull’installazione, come ad esempio la presenza di canne fumarie o oltre tubazioni. Infine, dovrai valutare le tue esigenze al momento di scegliere le tue tende da sole, in modo da optare tra un modello manuale oppure motorizzato.

Ciò è particolarmente importante se hai scelto una tenda grande che è pesante, e che estenderla attraverso l’utilizzo della classica manovella potrebbe risultare una operazione laboriosa e faticosa. Ricorda, inoltre, che vi sono in commercio modelli di tende da sole forniti anche di un comodo e pratico telecomando, un apparato che potrai apprezzare quando si alza improvvisamente un forte vento, oppure si sta per scatenare il classico improvviso temporale estivo.…